Canneti

Il Quartiere di Canneti, situato nella parte nord-ovest dell’abitato extra-moenia, si affaccia nel cuore del centro storico attraverso Porta Nuova, un “varco” della cinta muraria medievale realizzato nel 1931.

Il nome Canneti deriva dall’antica presenza nella zona di numerosi specchi d’acqua ricchi di questa vegetazione spontanea e preziosa.

I colori sono il bianco e l’azzurro e ricordano le acque che davano vita ai canneti. Il Quartiere ha per stemma un Drago rampante color oro in campo bianco, azzurro e blu, e il suo motto è “Unus Sed Draco”.

La collocazione strategica del territorio del Quartiere, rivolto verso Siena, ne aveva fatto storicamente un campo di stazionamento degli eserciti che transitavano lungo la via Francigena. Nel Quartiere sorsero alcuni ricoveri per i pellegrini posti fuori dalle mura. Nel territorio dei Canneti si trovava anche l’accampamento dell’esercito del Barbarossa, in occasione del suo arrivo a San Quirico per lo storico incontro con i messi papali del 1155.

Nella piazzetta di Porta Nuova, a ridosso delle mura duecentesche e visibile dalla centrale Piazza della Libertà, svetta un trabucco medievale – macchina d’assedio usata sin dai primi secoli dell’alto Medioevo – riprodotto nel 2003 dagli artigiani del Quartiere.

Provenendo da Nord, si giunge nel territorio dei Canneti attraverso la via Francigena, lungo la quale è situata la Chiesa della Madonna di Riguardo. Sempre nella stessa campagna si trova un vero e proprio simbolo del paesaggio della Val d’Orcia, la famosa corona di cipressini alle porte di San Quirico d’Orcia.

CONTATTI QUARTIERE DI CANNETI

Sito internet: www.canneti.it

Facebook: Quartiere di Canneti 

Instagram: quartieredicanneti

Twitter: Quartiere di Canneti

Youtube: Quartiere di Canneti